lunedì 11 aprile 2016

"Nei paesi in via di sviluppo un bambino su due muore entro un anno da quando diventa cieco"

Il primo spot che racconta la cecità con la voce di un bambino, in modo unico e originale.
Far conoscere CBM (Christian Blind Mission), avvicinare il grande pubblico a un tema poco conosciuto come la cecità nei Paesi in Via di Sviluppo: questi i messaggi veicolati dallo spot, ancora una volta attraverso un tono di voce positivo, non pietistico, che parla al pubblico in modo delicato, mettendo al centro la voce dei bambini, e utilizza un linguaggio evocativo come quello del “mondo di carta”.

Lo spot è nato dalla collaborazione tra CBM e gli studenti di OffiCine – IED (Istituto Europeo di Design) di Milano, sotto la direzione artistica del regista Marco Pozzi, che hanno tradotto in suoni e immagini la mission della nostra Organizzazione.

Nel giugno scorso lo spot è stato presentato in anteprima alla 61° edizione del TaorminaFilmFestival ed è stato poi ospitato a luglio al Giffoni Film Festival, la nota rassegna cinematografica rivolta ai ragazzi.